Credem Factor, utile record nel primo semestre 2023: +34,3%

2 min read
Credem, prosegue l’intenso piano di innovazione e digitalizzazione con la piattaforma fast factoring digitale per essere sempre più vicini alle esigenze dei clienti;
Credem

L’andamento del settore factoring per il Gruppo Credem si conferma in crescita in tutti i principali indicatori di sintesi ma soprattutto in misura superiore rispetto all’andamento del sistema nel suo complesso.

I risultati approvati al 30 giugno 2023 di Credemfactor, società del Gruppo Credem specializzata nel factoring guidata dal Direttore Generale Gabriele Decò, registrano un risultato lordo di gestione di €10,9 milioni (+47,8% a/a) ed un utile lordo pari a €11,1 milioni (+39,4% a/a), un utile netto di € 7,4 milioni (+34,3% a/a) a conferma della solidità e della qualità del core business societario. In crescita anche gli impieghi pari a €1.078 milioni (+2,8% a/a) ed il numero dei clienti in progresso del 4,4%

Nel corso dell’anno è proseguito l’importante piano di innovazione e digitalizzazione della società finalizzato a dare pieno sostegno ai clienti migliorando la loro customer experience e la qualità della consulenza degli specialisti factor che rimangono al centro, insieme al cliente, della strategia aziendale. Completate nuove funzionalità della piattaforma Fast Factoring Digitale che consente di gestire l’intero processo dall’onboarding di un cliente a distanza, alla scelta del prodotto e relativa contrattualizzazione, fino all’intera transazionalità operativa sia cedente sia debitore, con l’azzeramento di carta e risparmio di tempo in termini di sostenibilità. 

Gli obiettivi di Credemfactor per il 2023 e 2024 sono la crescita della base clientela, sostenuta dai recenti investimenti nella gestione a distanza, accompagnando le imprese nello sviluppo del PNRR e con soluzioni di supply chain management e finance, grazie alle sinergie con le reti commerciali di Credem, Credemtel e del Gruppo, nell’ambito dell’importante progetto di accelerazione digitale di Gruppo, integrando logiche di sviluppo ESG.

L’ulteriore sforzo progettuale in corso mira a soddisfare i bisogni dei clienti attraverso l’attivazione della pratica elettronica di fido integrata con logiche di delibera istantanea supportata da modelli di valutazione automatici su proposte di finanziamento relative ad aziende potenzialmente clienti del segmento small business e small corporate, nonché ad ampliare i prodotti esistenti attraverso l’introduzione del confirming.

“Il 2023 coniuga la crescita dimensionale della società con un intenso sviluppo digitale e di innovazione, proseguendo così quel programma di evoluzione societaria lanciato nel 2020. Il mio riconoscimento per i risultati raggiunti va rivolto senz’altro ai nostri clienti che ci hanno dato fiducia e alle nostre persone che con impegno e passione quotidiana stanno trasformando la società rendendola capace di affrontare le nuove sfide digitali e di sostenibilità, accompagnando i nostri clienti in un percorso di digital transformation”, ha dichiarato il direttore generale di Credemfactor Gabriele Decò.

Una strategia aziendale realizzata grazie alle sinergie con le reti commerciali di Credem e delle Società del Gruppo, un unicum di sistema che consente di migliorare la customer experience dei nostri clienti, con un occhio alla sostenibilità e all’ambiente”, ha concluso Decò

  • utile netto di €7,4 milioni (+34,3% a/a);
  • impieghi +2,8% a/a;
  • turnover +8,3% a/a;
  • focus su sinergia infragruppo e sostenibilità;
  • entro il 2023 l’obiettivo è raggiungere oltre €1,5 miliardi di impieghi e 2.670 clienti cedenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *