Dilaga la Barbie-mania, incasso milionario ed e-commerce alle stelle

2 min read
È il fenomeno del momento: solo in Usa e Canada, il film di Barbie ha incassato oltre 350 milioni di dollari e si appresta a diventare il più grande successo dell'estate
Barbie

È il fenomeno del momento: solo in Usa e Canada, il film di Barbie ha incassato oltre 350 milioni di dollari e si appresta a diventare il più grande successo dell’estate. E lo stesso sta accadendo in Italia, con 16,7 milioni di euro di incassi già macinati e l’ingresso sul podio come terzo film più visto del 2023.

Un caso, dunque, che non si limita al mondo cinematografico ma diventa fenomeno di costume, coinvolgendo ogni altro settore, come quello dell’e-commerce in visibilio per l’iconica bambola. Basti pensare che dopo l’uscita del film, solo in Italia, le ricerche online legate a Barbie sono cresciute del 123%.

È quanto emerge dalla nuova indagine di idealo – portale internazionale di comparazione prezzi leader in Europa – che ha deciso di raccontare come il mondo di Barbie stia influenzando anche il mercato e-commerce.

Barbie da record

Luglio 2023, mese di uscita del film, ha fatto registrare una vera e propria impennata di ricerche non solo legate alle bambole  (+84% rispetto al mese precedente) ma anche ai prodotti a lei collegati: l’auto di Barbie ha interessato l’80% in più di internauti, mentre la casa +49%. Ma il vero boom è stato quello legato alle bambole da collezione (oltre +200% rispetto a giugno 2023), tra le quali spicca quella di Rosa Parks per la collezione “inspiring women dolls”.

Il film ha accresciuto ulteriormente il costante interesse nei confronti della categoria Barbie: infatti, considerando la macrocategoria “bambole”, lo scorso anno una ricerca ogni 3 era legata a Barbie e al suo universo, mentre nel mese di luglio, più di una ricerca su due è dedicata a questo.

Effetto a catena

Il traino del film si fa sentire particolarmente analizzando la top-50 dei prodotti più desiderati relativi al mondo Barbie nel mese di luglio, nella quale spiccano le recenti bambole che vestono gli outfit di Margot Robbie, come ad esempio quella con abito western e cappello da cowboy e quella con abito vintage ben visibile anche sulla locandina del film.

Ciò che sorprende positivamente è che, a fronte di una crescita tale della domanda, i prezzi legati al mondo Barbie sono ad oggi particolarmente convenienti: in media, attualmente una Barbie costa circa il 20% in meno rispetto allo scorso anno. A livello mensile, il prezzo medio di una Barbie a luglio è stato di circa 49 euro, mentre nei primi mesi del 2022 si attestava attorno ai 70 euro.

Effetto sull’e-commerce

“Siamo ormai abituati a constatare come tutti i principali fenomeni di costume siano ben individuabili anche sul mercato e-commerce – ha commentato Antonio Pilello, responsabile della comunicazione di idealo per l’Italia Il caso di Barbie non si sottrae a tale principio e, grazie al film, appassiona ulteriormente il suo già folto pubblico, interessato tanto alla bambola quanto ai suoi accessori – case, auto, vestiti, mobili, cavalli e carrozze. Il nostro consiglio è quello di attivare l’avviso di prezzo per i modelli che più piacciono ai nostri bambini così da essere informati quando questi avranno raggiunto il costo desiderato.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *